Imparare a Ricamare – Il Punto Filza

Il punto filza è uno dei punti base del ricamo a fili contati, si tratta di uno dei primi punti  appresi dalle ricamatrici principianti o dalle appassionate di cucito.

Il punto filza può essere lavorato su linee dritte, curve oppure puo’ essere utilizzato per rifinire un lavoro. Funziona bene anche per impunturare a mano la biancheria o capi d’abbigliamento, rendendo così gradevole il contorno.

Quì di seguito trovi le istruzioni ed alcuni consigli che potranno esserti utili per apprendere questo semplice punto di ricamo.

 

Occorrente

 

  • tessuto per ricamo in lino o cotone
  • fili per ricamo Mouliné, Cotone per Ricamo, Perlè o Ritorto d’Alsazia
  • ago per ricamo Crewel
  • forbici per ricamo

 

Come Ricamare il Punto Filza

Il punto filza si esegue a telaio su tessuti a trama regolare e si lavora da destra verso sinistra facendo attenzione che i punti siano alla stessa distanza l’uno dall’altro e che abbiano la stessa lunghezza.

  • fai passare l’ago sul diritto del lavoro, dal lato posteriore del tessuto verso la parte anteriore (punto 1).
  • lascia una breve distanza dal primo punto, puoi lasciare per esempio 4 fili di tessuto, per completare il singolo punto (punto 2);
  • risali a breve distanza dal punto 2 (prendendo 4 fili di tessuto)

Continua così, ripetendo il processo fino a terminare la parte desiderata. Eseguire un punto alla volta è utile perchè potrai fare tutti i punti equidistanti.

Tuttavia, se preferisci, puoi anche eseguire un’unico passaggio come si fa di solito per il cucito distanziando i punti diretamente sull’ago mentre lo infilzi sul tessuto.

 

Punto Filza Scambiato

 

 

Perché è così facile? Potresti pensare che il punto filza non sia adatto ai tuoi progetti di ricamo proprio per la sua semplicità, ma rimarrai sorpresa dai motivi che si possono realizzare e dal risultato dei lavori. Tutto cio’ perché ci sono tanti modi per utilizzare il punto filza, dai motivi di contorno a quelli di riempimento al gioco dei colori e all’intreccio di fili.

Ho appena accennato che è possibile utilizzare il punto filza come punto di riempimento. Lavorando su file equidistanti è possibile creare rapidamente un modello di riempimento.

Nell’immagine sopra riportata, ogni riga è sfalsata, quindi ha un layout simile a un mattone. Puoi anche mantenere allineate le righe, che formeranno un motivo a strisce.

Il punto filza è anche il punto base utilizzato nel cucito come punto di rammendo. Il punto filza viene lavorato in modo simile al modello riportato sopra e serve per riparare la biancheria e i capi d’abbigliamento.

 

Punto Filza – Idee ed Esempi

 

Le varianti del punto filza includono il punto filza con intreccio oppure il punto filza con altri punti di ricamo (punto erba o con punto scritto).

Un altro modo per eseguire il punto filza è modificare la lunghezza dei punti e degli spazi, formando un modello simile al secondo esempio riportato nell’immagine soprastante.

Una versione simile di questo punto viene utilizzata per il ricamo sashiko.

Se vuoi avventurarti nel meraviglioso mondo del punto filza comincia a provare su un pezzetto di stoffa tutte le varianti del punto filza, finirai con il realizzare tanti lavori meravigliosi.

Un altro modo per lavorare il punto filza è quello del punto filza doppio. Questo metodo ti consente di utilizzare colori diversi o filati di diversa grossezza dando al lavoro un look molto originale.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *