Il Ricamo – I Samplers

Che cosa è un sampler? Nel 18 ° secolo era molto comune ricamare su tessuti a trama regolare lettere dell’alfabeto, cifre e monogrammi, numeri, questi pezzi venivano chiamati samplers. I lavori che invece non avevano alfabeti, frasi e monogrammi venivano chiamati “disegni ricamati”. La maggior parte delle informazioni che ci sono pervenute sui samplers rispecchia esattamente il significato del nome stesso: la parola samplers dal latino exemplum indica un pezzo di tela utilizzata come esempio per ricamare a punto croce o con nuovi punti e motivi da conservare come riferimento. Successivamente questi imparaticci o esempi venivano utilizzati come spunto per eseguire altri lavori o per essere tramandati di generazione in generazione. Nel 1600, i samplers venivano utilizzati moltissimo, soprattutto nel New England.

Le origini dei sampers, dallo stile a noi molto familiare provengono,come anticipato precedentemente, dal New England. Fino agli inizi del 1700, i sampler includevano alfabeti e bordure molto semplici. Mentre i sampler della Pennsylvania che vediamo in quel periodo includono bordi decorativi molto pesanti, animali e piante come per esempio la rappresentazione dell'”Albero della Vita” e altri passaggi della Bibbia.

Ho letto informazioni contrastanti che mettono in discussione la popolarità dei samplers, tuttavia non si tratta di un caso unico visto che abbiamo trovato tantissimi samplers datati e firmati sia in America che in Europa che vanno dal 1600 fino ai nostri giorni.


Alle ragazze venivano impartite lezioni di ricamo, l’apprendimento poteva avvenire all’interno delle mura domestiche oppure nelle scuole prettamente femminili.

In molte comunità si filava il lino per creare tessuti che venivano utilizzati per realizzare la biancheria. La maggior parte dei samplers di questo periodo sono lunghe e strette. Venivano ricamate le iniziali di chi lo eseguiva, di tanto in tanto i nomi dei genitori, alfabeti, numeri e motivi religiosi.

In questo modo le ragazze non solo imparavano a ricamare ma anche a leggere, scrivere, contare ed apprendevano anche gli insegnamenti religiosi; le giovani fanciulle imparavano inoltre ad occuparsi delle faccende domestiche, si occupavano della filatura, del cucito, a rammendare e così via.

È interessante notare che  i samplers eseguiti a scuola dalle giovani fanciulle hanno un aspetto più commerciale. L’insegnante impartiva infatti alle studentesse delle regole standard per eseguire un sampler, come se fosse un libro da colorare. Mentre i sampler eseguiti dalle ragazze istruite a casa tendono ad essere più personali e contengono un mix di motivi più o meno irregolari , insieme alle rappresentazioni delle loro case e le frasi personali.

Questo sampler è molto particolare. A prima vista potrebbe sembrare morboso, ma ho trovato molti altri esempi simili dove veniva espresso con ago e filo il loro sentimento, specialmente nella comunità tedesca della Pennsylvania nel 1700.

Verso la metà del 1800 i samplers tradizionali iniziarono a diminuire. I samplers non venivano più eseguiti nelle scuole ma soltanto all’interno delle mura domestiche. E ‘interessante notare che intorno a questo periodo venivano ricamati sui samplers alberi genealogici che indicavano la nascita, la morte e le date di matrimonio dei familiari. I samplers venivano  tramandati come cimelio di famiglia ed erano utili per conoscere la genealogia della famiglia.

Un pensiero su “Il Ricamo – I Samplers

  1. Pingback: Imparare il Punto Croce | Arte Del Ricamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *