Aghi per Ricamo e Cucito

aghi per ricamo

Siamo proprio fortunati ad avere a disposizione tanti tipi di aghi ognuno con una funzione diversa.

L’ago è uno strumento di metallo molto sottile, importante e indispensabile per cucire e ricamare. Grazie all’ausilio del filo questo piccolo arnese ti permette di realizzare meravigliosi capolavori.

L’ago è un arnese domestico molto antico, la sua origine risale a più di 20.000 anni. Effettuando alcune ricerche storiche, sembra che i primi aghi utilizzati anticamente siano stati costruiti da lische di pesce o addirittura da spine vegetali forate nell’estremità più larga. Alcuni storici affermano che i cinesi furono i primi a utilizzare gli aghi di metallo e gli arabi portarono l’innovazione in Europa.

Verso la metà del sedicesimo secolo, l’ago fu importato in Europa, lo strumento venne subito apprezzato in Inghilterra; studiato il processo di fabbricazione ed in Germania  nacquero le prime industrie di aghi.

La caratteristica principale dell’ago è quella di essere di acciaio temperato, esso inoltre deve essere di ottima qualità e non deve piegarsi quando trova opposta resistenza. Ti consiglio di non utilizzare mai aghi storti, arrugginiti o spuntati altrimenti rischieresti di rovinare il capo.

Esiste in commercio una vasta gamma di aghi, ognuno dei quali si distingue per la dimensione e grossezza.

Aghi

tipi di aghi per ricamo

L’ago deve essere adatto al tipo di tessuto che si lavora:

  1. per tessuti a trama fine si utilizzano aghi sottili
  2. per tessuti a trama grossa si utilizzano aghi grossi
  3. per cucire la biancheria si utilizzano aghi di media lunghezza o corti
  4. per sartoria o modisteria si utilizzano aghi lunghi

 

aghi per ricamo punto croce

Gli aghi da lana hanno la cruna molto larga, esistono con punta o senza punta e servono per la realizzazione di quadri o tappeti a mezzo punto, piccolo punto o punto croce. Gli aghi da lana o arazzo misurano da 13 a 26.

 

aghi per ricamo classico

Gli aghi da ricamo sono disponibili in diverse dimensioni e grossezze e vengono scelti secondo la trama del tessuto ed il tipo di ricamo che viene utilizzato. Gli aghi da ricamo misurano da 1 a 10.

 

aghi chiacchierino

Gli aghi da merletto come quelli per fare il chiacchierino.

aghi infilaperle

 

Gli aghi infilaperle utili per realizzare collane, bracciale ed altri accessori con le perline.

 

Gli aghi per ciechi molto utili per i non vedenti o per chi vede poco, si infilano rapidamente attraverso la cruna che è aperta e che si richiude dopo il passaggio del filo.

L’ago deve comunque essere un po’ più grosso rispetto al filo che si utilizza in modo tale che esso possa passare all’interno della cruna.

Gli aghi si conservano negli agorai oppure appuntati su pezzetti di lana da tenere in luogo asciutto in modo tale che non si arrugginiscano.

Un pensiero su “Aghi per Ricamo e Cucito

  1. Pingback: Punto Croce – Materiali | Arte Del Ricamo Europeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *